Bimbo di 18 mesi ricoverato in condizioni gravi

ospedale6
Ha mangiato del formaggio prodotto in casa e poi si è sentito male. Un bambino di 18 mesi di Vigevano, in provincia di Pavia, è adesso ricoverato nel reparto di pediatria del Policlinico San Matteo di Pavia. Sottoposto a un intervento neurochirurgico per le complicanze di una meningo-encefalite, il bimbo si trova adesso in condizioni stabili ma gravi. A raccontare cos’è successo è il quotidiano La Provincia pavese, che spiega come la causa del ricovero del bambino sia una listeriosi, un’infezione che colpisce il cervello ed è causata da un batterio presente, tra le altre cose, nei prodotti caseari. E sarebbe stato proprio il formaggio fatto in casa, prodotto con latte non pastorizzato, a fare ammalare il piccolo.

Il consumo del prodotto caseario è avvenuto negli scorsi giorni, secondo quanto hanno riferito i genitori ai medici. Anche loro, insieme ai fratelli del bambino, hanno mangiato il formaggio, ma evidentemente nel loro caso il batterio è stato neutralizzato dagli anticorpi. Non così per il piccolo, che ha iniziato a star male con picchi di febbre a 40. I genitori hanno deciso di ricoverarlo all’ospedale di Vigevano, da dove poi i medici hanno dipsosto il trasferimento al San Matteo. Qui gli esami hanno confermato la diagnosi dell’infezione, e adesso dovranno confermare se la tossina che ha infettato il cervello del bambino possa provenire effettivamente dal formaggio mangiato. In attesa dell’esito delle analisi svolte dal dipartimento di Igiene e prevenzione dell’Asl di Pavia, tutta la famiglia del piccolo è tenuta in osservazione.

17 maggio 2015
(fonte FanPage)
AP