«Negri scendete», e colpisce la bimba di colore. Ma i passeggeri si ribellano

Autobus-Roma
«Negri, tornate a casa vostra». Ben vestita, sui 70 anni, più razzista che disadattata. Si è scagliata «inviperita», racconta chi era presente, contro una famiglia di camerunensi che sono saliti a bordo del suo stesso autobus, il 61, colpendo una bambina di otto anni con la borsa e offendendo i familiari. Ma nessuno è stato a guardare.
Tutti i passeggeri hanno reagito con forza, indignati davanti alle parole di quella donna, difendendo la famiglia di colore che non aveva dato fastidio a nessuno. E’ accaduto ieri verso sera, erano le 19,30: l’anziana che era già sull’autobus della linea 61, quando è salita poche fermate dopo la famigliola camerunense ha iniziato a inveire contro di loro. «Negri, tornate a casa vostra», parole che hanno scatenato una vera e propria sollevazione, tanto che all’altezza dell’incrocio tra via Morgagni e viale Regina Margherita, l’autista ha interrotto la corsa e ha allertato le forze dell’ordine e gli ispettori Atac.

 19 maggio 2015
AP