Stalking: ingiurie e minacce morte a ex fidanzata, arrestato

cara 4

I Carabinieri della stazione di Camaiore hanno arrestato un 29enne, disoccupato, perché ritenuto responsabile del reato di atti persecutori. I militari hanno accertato che l’uomo, dal luglio 2014 al marzo 2015, non accettando che la relazione sentimentale fosse terminata, aveva sottoposto la ex fidanzata in più circostanze a comportamenti violenti, ingiurie e minacce di morte. In una circostanza è stato anche bloccato e controllato dai Carabinieri non distante dall’abitazione della vittima in evidente stato di alterazione dovuto all’abuso di sostanze alcoliche ed in possesso di un coltello della lunghezza complessiva di circa 25 centimetri. In considerazioni del grave comportamento e dello stato di forte ansia e paura vissuto dalla donna, sempre più spaventata e preoccupata per la propria incolumità, sono state attivate le procedure previste dal “Codice Rosa” e l’autorità giudiziaria ha disposto nei confronti dell’uomo l’applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari e l’assoluto divieto di contattare in qualsiasi modo la vittima. L’uomo è stato così condotto presso la propria abitazione i a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Fonte Ansa

Lucca, 23 maggio 2015