Militare apre il fuoco in caserma e si suicida: 4 morti e 15 feriti

militaritunisiUn caporale dell’esercito ha aperto il fuoco nella caserma nel centro città, nella zona del Bardo, dove è avvenuto l’attacco terroristico di marzo. Pare che l’autore dell’attacco, a sua volta militare, si sia poi tolto la vita.

È di quattro morti, incluso l’attentatore, e 15 feriti il nuovo bilancio dell’attentato contro la caserma Bouchoucha, che si trova nella zona del Bardo, a Tunisi. Lo riferisce la tv satellitare al-Jazeera, precisando che le vittime sono tutti militari. Il caporale che ha lanciato l’attacco si sarebbe suicidato al termine della sparatoria. Si tratterebbe di un “sergente sospeso dal servizio”, riferisce la tunisina Radio Mosaique.
Tunisi di nuovo sotto attacco. Testimoni e fonti locali riportano di una sparatoria tra militari e un uomo armato avvenuto nel centro della capitale tunisina, alla caserma di Bouchoucha, proprio nei pressi del museo del Bardo, dove due mesi fa è stato compiuto l’attentato terroristico più grave della storia della Tunisia, che ha fatto una ventina di vittime, tra cui anche quattro italiani. Lo ha confermato il portavoce del ministero degli Interni, Mohamed Ali Aroui. La notizia dell’attacco era stato diffuso prima sui media locali e poi riportato sulla tv satellitare al-Arabiya.

Secondo quanto riportato dalle prime agenzie, un militare avrebbe preso di mira la caserma delle forze di sicurezza tunisine nel centro di Tunisi: i soldati hanno reagito ed è iniziato uno scontro a fuoco, conclusosi con l’uccisione del “soldato-attentatore”, come è stato definito dalle tv locali. Nella sparatoria sarebbero rimaste ferite almeno 9 persone, probabilmente soldati. Per l’agenzia tunisina Tap, una scuola nelle vicinanze è stata evacuata per motivi di sicurezza.

L’autore dell’attacco alla caserma sarebbe un caporale dell’esercito che ha rubato un’arma a un soldato e ha aperto il fuoco contro un altro caporale e otto soldati. L’uomo ha ucciso l’ufficiale e ferito gli altri militari. Poi ha rivolto l’arma contro di sé, e si è tolto la vita. Lo ha detto il portavoce del ministero della Difesa, Belhassen Oueslati. I feriti sono stati tutti trasferiti all’ospedale militare di Tunisi.

Secondo il sito Info du Jour, la caserma Bouchuocha ospita la Brigata antiterrorismo e la direzione generale delle unità d’intervento. L’allerta terrorismo in Tunisia è molto alta dopo la strage dello scorso 18 marzo – le cui responsabilità nei giorni scorsi sarebbero ricadute sul 22enne Abdel Majid Touil – tuttavia secondo Aroui, citato da Radio Mosaique, l’attacco di oggi “non è di matrice terroristica”.

25 maggio 2015

FanPage

ER