Altro che islamici moderati: l’80% degli arabi è per l’Isis

Un sondaggio choc su al Jazeera conferma la popolarità del Califfato e che non esiste un islam moderato

ISISCRISTIANIi

Le decapitazioni degli ostaggi occidentali, gli uomini bruciati vivi in piazza, le donne “infedeli” stuprate brutalmente, gli omosessuali condannati a morte, i fedifraghi ammazzati a sassate, la distruzione delle opere d’arte e dei siti archeologici.

Questo è il Califfato di Abu Bakr al Baghdadi.

E all’81% degli arabi piace così. A sostenerlo è un sondaggio digitale condotto dalla televisione al Jazeera e ripreso dalla Stampa.

 

Alla domanda “Sostieni le vittorie dello Stato islamico in Iraq e Siria?” posta dalla tivù del Qatar, paese da cui sono partiti numerosi finanziamenti per lo Stato islamico, l’81% degli oltre 38mila utenti, che hanno votato il sondaggio, ha risposto un secco “sì”. Un risultato che dovrebbe fare aprire gli occhi ai progressisti buonisti che ancora difendono l’islam moderato. D’altra parte, non è la prima volta che tra il pubblico di al Jazeera emergono posizioni tanto radicalizzate. Nel 2006 un altro sondaggio aveva rilevato che il 50% degli ascoltatori appoggiava il jihad di Osama bin Laden. Recentemente, poi, l’intelligence americana ha accusato il capo della sede pachistana della tivù di essere un membro di al Qaeda e della Fratellanza Musulmana.

 

27 maggio 2015

(fonte IlGiornale)

AP