Roma, tenta il suicidio buttandosi nel Tevere: turista salvata da carabiniere

fedeli (7)

Tenta di uccidersi gettandosi nel Tevere ma viene salvata da un carabiniere del nucleo radiomobile di Roma che la vede tuffarsi nel fiume. È accaduto la scorsa notte, intorno all’1,30.
Il militare, libero dal servizio e in abiti civili, stava passeggiando sul lungotevere all’altezza di Ponte Garibaldi quando ha visto la giovane, una turista americana di 23 anni, scavalcare la balaustra e tuffarsi nel fiume. Subito il carabiniere è sceso in banchina ed è entrato in acqua, riuscendo ad agganciare la giovane utilizzando la cinta dei pantaloni.

Sul posto, nel frattempo, sono giunte anche altre pattuglie di carabinieri e polizia di Stato che lo hanno aiutato, non senza difficoltà, a tornare a riva. La ragazza, portata all’ospedale Fatebenefratelli, è risultata essere sobria. Ha riportato delle fratture a una gamba ed è stata dimessa con 30 giorni di prognosi. Lievi distorsioni alle caviglie, invece, per il militare e i colleghi accorsi ad aiutarlo. Ancora da accertare i motivi del gesto.

 

Fonte Il Messaggero

Roma, 27 maggio 2015