SOSPETTA GOSSIP SU SUA MOGLIE E MINACCIA AMICI CON PISTOLA

cara 4

Minaccia aggravata. Questa l’accusa mossa a un operaio 37enne calabrese denunciato dai carabinieri di San Polo d’Enza, nel reggiano, per aver minacciato due amici con una pistola scacciacani che è già stata sequestrata dai militari. A spingere l’uomo a casa dei due è stata la convinzione che questi ultimi avessero spettegolato su sua moglie e messo in giro voci diffamatorie. L’operaio si è quindi presentato presso l’abitazione dei due e brandito l’arma che ha poi gettato, allontanandosi. A chiamare il 112 è stata la moglie di una delle due vittime preoccupata per quanto stava accadendo. L’operaio è stato quindi bloccato a bordo della sua auto e condotto in caserma dove ha ammesso le proprie responsabilità, dicendosi pentito e dimostrandosi collaborativo con le forze dell’ordine che hanno proceduto alla denuncia a suo carico e al sequestro dell’arma.

REGGIO EMILIA, 27 maggio 2015