Amanda, muore in vacanza dopo aver mangiato un sorbetto: «Colpa dell’agenzia di viaggi»

muoreQuello che la sua famiglia non può accettare è che lamorte durante una vacanza nell’isola greca di Rodi non può essere una semplice fatalità.

Amanda Thompson, 50enne di Rochdale, nell’area della Greater Manchester, in Gran Bretagna, morì infatti nel 2012 per cause che i medici legali hanno definito accidentali, ma che la famiglia sostiene siano dovute ad una serie di gravi intolleranze alimentari di cui la donna soffriva, e che la colpa sia dell’agenzia di viaggi a cui si erano affidati per il soggiorno nel Mediterraneo. Il marito di Amanda, Ian, ha infatti accusato duramente il responsabile del viaggio: «Lo avevamo chiaramente avvertito di tutte le intolleranze di cui soffriva mia moglie, poi dopo aver mangiato un sorbetto lei ha sentito un fortissimo formicolio in bocca, poi è salita in camera e ha perso conoscenza, senza riprendersi». Lo riporta il Mirror.

29 maggio 2015

IlGazzettino

ER