Domenico, gli ospiti dell’Hotel: «Nulla di strano quella notte» Le indagini: «Caduto “a piombo”»

domenicoGli investigatori della Squadra mobile milanese adesso stanno interrogando gli ospiti dell’Hotel Da Vinci di Milano, che erano in albergo la notte tra il 9 e il 10 maggio, quando dal quinto piano è volato Domenico Maurantonio. Da quanto si è saputo, nessuno degli ospiti interrogati avrebbe segnalato situazioni anomale, come urla o rumori sospetti nell’area dell’edificio dove si trovavano i ragazzi.

Intanto è stata ricostruita anche la caduta. Secondo quanto è emerso dai rilievi, Domenico sarebbe caduto a piombo, in parallelo alla parete dell’hotel. Slip e pantaloncini del pigiama sono stati ritrovati vicino al cadavere. E gli agenti della Squadra mobile, coordinati dal pubblico ministero di Milano Claudio Gittardi, stanno vagliando diverse ipotesi. Gli indumenti potrebbero essere caduti insieme a Maurantonio, oppure essere stati gettati da una delle finestre da una persona che potrebbe aver assistito all’episodio. Purtroppo, con il passare del tempo la seconda ipotesi sembra essere la più credibile.

30 maggio 2015

IlGazzettino

ER