Fermato dai Carabinieri incendia motorino e scappa, arrestato

cara 4

I Carabinieri di Roccabernarda, in esecuzione di un’ordinanza cautelare emessa dal gip di Crotone, hanno sottposto asgli arresti domiciliari un 22enne del luogo, Vincenzo Iaquinta, con le accuse di danneggiamento, incendio, resistenza a publico ufficiale e lesioni. Il giovane, nei mesi scorsi, era stato piu’ volte fermato dai carabinieri per le ripetute violazioni del codice della strada essendo stato sorpreso a guidare motocicli senza targa o copertura assicurativa e per questo era stato colpito da un provvedimento di avviso orale. Finche’, nei giorni scorsi, e’ stato nuovamente fermato dai carabinieri alla guida di un motociclo sprovvisto di targa per una via centrale del paese; a quel punto il ventiduenne ha reagito staccando il tubo della benzina della moto e cospargendo il veicolo con il carburante per poi dargli fuoco con un accendino. E mentre i militari si prodigavano per spegnere l’incendio, Iaquinta si e’ dato alla fuga per i vicoli del paese. I carabinieri hanno quindi inoltrato un’informativa alla Procura della Repubblica di Crotone con la quale e’ stata avanzata al gip la richiesta di arresti domiciliari poi disposta. Nel corso dei controlli effettuati in paese, inoltre, i militari hanno denunciato due ventenni del luogo per guida senza patente, segnalato un minore alla Prefettura di Crotone come assuntore di sostanze stupefacenti; inoltre una persona e’ stata trovata in possesso di un certificato assicurativo falso. (AGI)

Crotone, 30 maggio 2015