Aveva una relazione con la figliastra 13enne: ​romeno di 40 anni finisce in manette

violenzasessualeAtti sessuali su minore: è questa l’accusa per un romeno di 40 anni che è stato arrestato dalla polizia a Milano, per aver avuto una relazione con la figliastra di 13 anni.
Secondo quanto riferito dagli agenti della Squadra mobile, la relazione andava avanti da un anno e la ragazzina sarebbe stata consenziente. È stata lei a sostenerlo più volte ma ciò, ovviamente, non solleva l’uomo dalla responsabilità penale.

La vicenda è stata scoperta domenica mattina, quando la polizia è intervenuta a casa della famiglia di romeni per una violenta lite segnalata dai parenti. Una volta lì la madre, di 40 anni, ha raccontato che il litigio era nato dopo aver scoperto la relazione tra figlia e nuovo marito (sposato alcuni anni fa). La donna sospettava da mesi, aveva perfino installato una microcamera in camera da letto ma senza ottenere nulla. La conferma ai dubbi è arrivata grazie a un registratore vocale messo in cucina che ha confermato i rapporti sessuali fra l’uomo e la ragazzina. A quel punto ha chiesto spiegazioni a entrambi ed è scoppiata la lite. L’uomo, incensurato, si era allontanato da casa ed è stato rintracciato dalla polizia poche ore dopo in un altro quartiere.

5 giugno 2015

IlGazzettino

ER