Dodicenne muore dopo allenamento di judo

ospedale

Il malore giovedì, il decesso all’ospedale.

Un ragazzino di 12 anni è morto all’ospedale di Brescia dove era stato ricoverato nei giorni scorsi in seguito ad un malore accusato nel corso di un allenamento di judo. Lorenzo Falcone avrebbe compiuto i 13 anni tra poche settimane ed è il figlio di un assessore di Castiglione delle Stiviere (Mantova) Michele Falcone. Il ragazzino si era sentito male giovedì pomeriggio. Sarà l’autopsia a stabilire le cause del decesso.

Il ragazzino si era accasciato sul tatami mentre stava raggiungendo gli spogliatoi, dopo aver concluso gli esercizi con i compagni e sotto la direzione dell’ allenatore. Subito soccorso, era stato ricoverato in gravissime condizioni a Brescia, dove è morto. Il ragazzino si è sentito male in una palestra privata di Solferino (Mantova) dove il locale gruppo sportivo Le sorgive, a cui apparteneva, si allena da tempo. Lorenzo praticava judo da anni e non aveva mai manifestato problemi di salute. Sulle cause del malore i medici non si sbilanciano: sarà l’autopsia a fare chiarezza.

Fonte Ansa

Roma, 6 giugno 2015