Non resiste alla perdita della moglie Muore 15 giorni dopo di crepacuore

maritomoglieUna vita assieme. E anche l’ultimo saluto li ha visti fianco a fianco. Una cerimonia funebre toccante e non comune quella officiata ieri a Ceregnano, in parrocchia, da don Piero Mandruzzato. La comunità ha dato l’ultimo saluto ad Angelina Biasin, 86 anni, e al coniuge Mario Bergo, di 92.
Residenti a Rovigo, erano però rimasti tanto legati a Ceregnano, dove lei era cresciuta e nel cui cimitero si trova la tomba di famiglia. Proprio qui è stata sepolta Angelina, mentre Mario è stato condotto per la cremazione al centro di Copparo, per poi riposare accanto alla donna che gli era stata a fianco per tutta la vita.
Una storia triste ma bella, però anche con una piccola «coda» giudiziaria. Pare che sul decesso di Angelina, avvenuto il 15 maggio scorso in ospedale a Rovigo, ci siano alcuni punti da chiarire. È stata infatti eseguitaun’autopsia, i cui esiti si dovrebbero conoscere a giorni. Si spiega con questo accertamento il fatto che il funerale sia stato celebrato solo ieri. Assieme a quello del marito, spentosi invece il 30 maggio scorso. Dopo tanti anni assieme, forse la mancanza della moglie è stata troppo forte per pensare di sopravviverle a lungo.
Grande commozione in paese per una cerimonia senza dubbio fuori del comune. La coppia lascia i figli Beatrice e Paolo, il genero Gianni, i fratelli e le sorelle, i nipoti e i pronipoti. I familiari, profondamente colpiti dal dolore per la doppia perdita, hanno comprensibilmente preferito non rilasciare dichiarazioni.

6 giugno 2015

IlGazzettino

ER