Libia, 1500 migranti verso l’Italia

ansa - materi - ansa - andrea acquarone - IMMIGRAZIONE:ALTRI SBARCHI A LAMPEDUSA MENTRE ARRIVA PREMIERDopo le 3.500 persone salvate sabato, nuova operazione delle Marine britannica, spagnola e italiana. Ed è scontro sull’accoglienza tra prefetture e Regioni

In Libia ci sono “tra 450.000 e 500.000 migranti” che attendono il momento di prendere il largo su carrette del mare alla volta dell’Europa.

È quanto rivela il britannico Guardian citando il capitano di vascello Nick Cooke-Priest, comandante della Hms Bulwark, la grande nave d’assalto anfibio della Royal Navy impegnata nell’opera di salvataggio nel Mediterraneo. Il comandante dell’unita racconta anche, trattenendo a stento l’ira, che molti dei sopravvissuti hanno rivelato che i trafficanti hanno detto loro di rovesciare la barca e a gettarsi in acqua non appena avvistano una nave da guerra, certi così di esseri salvati. Anche se poi molti non sano nuotare e affogano.

Intanto sull’emergenza immigrazione è scontro tra i governatori e i prefetti. Roberto Maroni ha deciso di diffidare i prefetti per qualunque iniziativa che possa portare migranti in Lombardia. “Ho deciso di scrivere una lettera ai Prefetti per diffidarli dal portare qui in Lombardia nuovi clandestini e ho deciso di scrivere ai sindaci per dirgli di rifiutarsi di prenderli, mentre ai sindaci che dovessero accoglierli ridurremo i trasferimenti regionali, come disincentivo, perché non devono farlo e chi lo fa, violando la legge, subirà questa conseguenza”,ha spiegato il presidente. “Nei prossimi giorni – ha aggiunto Maroni – voglio incontrare Toti e Zaia per fare fronte comune e assumere iniziative comuni, come diffidare i prefetti e dire ai sindaci delle nostre regioni
che se accolgono in clandestini e violano le norme non avranno più i contributi regionali”.

7 giugno 2015

IlGiornale

ER