Sindaco Carrara schiaffeggiato

Immagine

Il sindaco di Carrara Angelo Zubbani è stato aggredito stamani durante la cerimonia per la Bandiera Blu assegnata Marina di Carrara: un uomo si è avvicinato al primo cittadino e lo ha schiaffeggiato.
L’aggressore è stato poi bloccato dalla polizia e accompagnato in commissariato. Tutto è avvenuto a largo Marinai d’Italia, lungo la passeggiata del porto, durante la cerimonia dell’alzabandiera del riconoscimento nuovamente attribuito dalla Fee a Marina di Carrara.
Sottposto poi a una visita oculistica all’ospedale di Carrara il sindaco è stato giudicato guaribile in 22 giorni, salvo complicazioni: avrebbe riportato un problema a un occhio a causa del colpo ricevuto. La polizia ha intanto denunciato per lesioni aggravate l’aggressore: si tratta di Carlo Piccioni, 57 anni.

La polizia ha inoltre identificato una quindicina di partecipanti a una protesta, avvenuta sempre stamani in occasione della cerimonia per la Bandiera Blu, nel corso della quale sono stati esposti cartelli contro l’amministrazione (poi fatti togliere dai vigili urbani): “Questo Comune fa acqua da tutte le parti”, “Nessuno vi ha votato per distruggere la città e depredare le risorse”, “Bandiera blu, bandiera marrone” le scritte. Per tutti dovrebbe scattare una denuncia per manifestazione non autorizzata. Alla cerimonia per la Bandiera Blu era presente anche la moglie del sindaco e decine di bambini. Dopo essere stato colpito Zubbani è comunque voluto salire sul palco e, una volta conclusa la manifestazione, è stato accompagnato in ospedale.

Intanto si dissocia dall’aggressione al sindaco, spiega di comprendere le motivazioni ma non può “né giustificare né sostenere” quel gesto violento, l’Assemblea permanente di Carrara, costituitasi in seguito all’alluvione a Carrara del 5 novembre scorso e protagonista dell’occupazione-presidio di una sala del Palazzo Comunale durata settimane.

Fonte Ansa

CARRARA, 10 giugno 2015