42enne agli arresti domiciliari rapina la sua titolare: arrestato

polizia 4

Un rapporto non solo di lavoro, ma anche di amicizia, quello che si era instaurato tra un 42enne romano agli arresti domiciliari, e la sua datrice di lavoro che, tutte le mattine, passava anche a prenderlo con la macchina per portarlo in ufficio.
Finché ieri mattina, durante il tragitto, la donna ha notato qualcosa di strano nel comportamento del suo dipendente ed ha cercato di parlarci per capire se avesse qualche problema.

Ma proprio mentre stavano parlando, l’uomo con una mossa veloce l’ha afferrata con violenza l’ha immobilizzata e le ha sfilato gli anelli che portava alle dita, poi, una volta arrivati sul posto di lavoro, si è impossessato anche dell’auto e si è allontanato.

Trascorso un pò di tempo il 42enne è tornato e quando la sua datrice di lavoro gli ha chiesto spiegazioni, pretendendo la restituzione degli anelli, lui le ha risposto che li aveva venduti e se ne andava via di nuovo senza dare altre motivazioni. La signora ha deciso così di chiamare la polizia, che ha rintracciato l’uomo poco dopo presso il pronto soccorso di un ospedale, dove lo stesso si era recato per un presunto malore.

L.A. 42enne romano, sottoposto alla misura degli arresti domiciliari con dispositivo elettronico, è stato arrestato per i reati evasione e rapina.

 

Fonte Il Messaggero

Roma, 11 giugno 2015