Capotreno e macchinista aggrediti con machete

polizia notte2

Uno rischia di perdere un braccio, entrambi sono gravi.

Sarebbe stato aggredito con un machete il capotreno rimasto ferito al braccio alla stazione di Villapizzone, a Milano. A colpirlo sarebbero stati almeno tre giovani di probabili origini sudamericane che si sono rifiutati di mostrare il biglietto. L’uomo rischia l’amputazione dell’arto mentre ha riportato un trauma cranico un altro ferroviere.
Fonte Ansa

Milano, 11 giugno 2015