Minaccia il direttore del supermarket e aggredisce un agente: nomade denunciata

poli 4

Prima le minacce. Poi le vie di fatto. Una giovane rom di 21 anni è stata denunciata dalla polizia in due ‘tempi’ per aver prima aggredito verbalmente il direttore delsupermercato In’s di via Saffi, poi, tornata sul posto dopo essere stata allontanata una prima volta dagli agenti, per aver lussato la spalla a un poliziotto che la stava accompagnando in Questura. È successo ieri intorno all’ora di pranzo. La ragazza, intenta a chiedere l’elemosina fuori dal discount, molestava e insultava i clienti che non le lasciavano l’obolo.

Quando il direttore dell’In’s ha provato ad allontanarla, la donna lo ha minacciato: «Ti taglio la gola», «Ti faccio ammazzare da mio marito», gli ha detto. La scena si è interrotta solo quando l’uomo ha visto passare una volante e l’ha fermata. La ventunenne, con precedenti e senza fissa dimora, dopo essere stata identificata è stata denunciata per minacce aggravate e allontanata dal supermercato. Salvo poi tornare al suo ‘posto di lavoro’ una manciata di minuti dopo, e riprendere con le minacce. A questo punto la polizia è tornata e ha deciso di accompagnare la giovane donna in Questura. Mentre l’agente la faceva salire nell’auto di servizio, però, la ventunenne lo ha strattonato con violenza, causandogli una lussazione della spalla. Medicato al Maggiore, il poliziotto ha riportato trenta giorni di prognosi. La nomade, invece, è stata denunciata anche per resistenza e lesioni finalizzate alla resistenza a pubblico ufficiale.

di Nicoletta Tempera

 
Fonte Il Resto del carlino

Bologna, 5 luglio 2015