Pallini contro giovani, nei guai un 50enne

cara 4

Era esasperato dagli schiamazzi notturni e anche ieri, di nuovo, ha imbracciato la sua carabina e ha sparato contro un gruppo di giovani. I carabinieri hanno identificato e denunciato un 50enne, di Monserrato, che lavora come operatore di portierato e guardiania, ma che la notte si trasformava in una specie di cecchino e dalla postazione che aveva creato in casa, sparava pallini contro i ragazzi in strada. I carabinieri di Monserrato e della Compagnia di Quartu dopo il primo episodio avvenuto alcuni giorni fa in via Porto Botte dove due fratelli sono rimasti feriti, hanno avviato una serie di accertamenti. Hanno stabilito il punto preciso in cui si trovava il gruppo di ragazzi ed effettuando uno schema di linee e rette degno di “Csi” hanno individuato il balcone da cui potevano essere stati esplosi i colpi di carabina. È quindi scatta la perquisizione dell’abitazione del 50enne, nel corso della quale è stata trovata sia la carabina calibro 4,5 che una scatola piena di piombini. Sequestrato anche un manganello telescopico. Messo alle strette l’uomo ha ammesso di essere stato lui a sparare. Il “Monserrato Sniper” è stato quindi denunciato per lesioni personali. Ha confermato di aver sparato perché infastidito dai rumori e dalle urla dei ragazzi, e ha ammesso di aver commesso in altre occasioni azioni simili.

 

Fonte Ansa

Cagliari, 5 luglio 2015