Poligono del clan a cielo aperto: parabole usate come bersagli

Immagine

I tetti del centro storico di Napoli usati come poligono di tiro per i ‘baby boss’: è quanto hanno scoperto i carabinieri nel borgo Sant’Antonio Abate, una delle zone della città nei giorni scorsi teatro di sparatorie che hanno provocato un morto e feriti. Trovati una pistola, 51 munizioni per armi e 22 cartucce per fucile. E, sul tetto di un edificio dove abita il parente di uno dei giovani coinvolto nelle sparatorie è stato scoperto il poligono di tiro: le antenne paraboliche sforacchiate dai colpi.

 

Fonte Il Mattino

Napoli, 5 luglio 2015