Renzi snobbato fa lo spavaldo: “In campo per una Ue diversa”

All’indomani del “no” greco al referendum, Renzi parla della necessità di una nuova idea d’Europa. “Si risolva l’emergenza”

renzi

Dovrà arrivare in fretta “una via definitiva per risolvere questa emergenza”. Matteo Renzi vede così la situazione in cui si trova in questo momento la Grecia, con una “condizione economica e sociale molto difficile” e un capitolo che va affrontato in fretta in Unione Europea e nelle capitali.

Dopo ciò che è avvenuto negli ultimi anni – dice Renzi – ricostruire una Europa diversa non sarà facile. Ma questo è il momento giusto per provare a farlo, tutti insieme“. C’è un altro “cantiere” che il premier trova non rinviabile ed è quello dell’Europa in senso lato.

“Non sarà facile dopo coò che è avvenuto negli ultimi anni – aggiunge Renzi -, ma questo è il momento giusto per provare a farlo, tutti insieme. L’Italia farà la sua parte”.

Netto il commento del capogruppo di Forza Italia alla Camera, Renato Brunetta. “L’unico grande rammarico è che l’Italia, attraverso il suo presidente del Consiglio (si fa per dire), Matteo Renzi, non esiste, è silenziosa. Eppure noi abbiamo messo altrettante risorse quanto la Francia, ma a guidare tutta la vicenda, malamente, finora sono state la Germania e la Francia”.

6 luglio 2015

fonte IlGiornale

AP