Con la moto contro un autocarro. Carabiniere di 30 anni gravissimo

Immagine

Gravissimo incidente. Ferito un giovane carabiniere che si è scontrato con un autocarro che proveniva in direzione opposta. L’incidente è avvenuto poco dopo le 19, il motociclista N.M, 30 anni, è in servizio alla stazione di Cattolica, residente con i famigliari in Strada Ronchi, una piccola via in salita che si collega al Boncio. Il carabiniere si era appena preso una settimana di ferie e in sella alla sua Bmw di grossa cilindrata, stava percorrendo il tratto che da Strada Ronchi, poco dopo la sua abitazione, conduce a Tre Ponti, nelle vicinanze di un agriturismo. Quel tratto di strada com’è noto è particolarmente stretto e pieno di avvallamenti e buche. All’ingresso in una curva particolarmente stretta l il motociclista si è scontrato con un autobotte di piccole dimensioni che traportava olio agricolo. L’impatto è stato violento, la moto con in sella il carabiniere procedeva a forte velocità e il giovane, ha perso il controllo proprio all’ingresso della curva finendo rovinosamente sull’asfalto già peraltro dissestato. Nell’urto la Bmw si è pressoché disintegrata. Sotto choc il conducente del mezzo che ha dichiarato ai vigili urbani intervenuti sul posto, di aver tentato di frenare per evitare la moto ma di non esserci riuscito per l’elevata velocità con cui la Bmw stava procedendo. I sanitari del 118 hanno allertato l’eliambulanza. All’arrivo dei soccorsi il carabiniere era sì coscente ma non riusciva a muoversi lamentando forti dolori alle vertebre, alla schiena e alle gambe. Dai primi accertamenti eseguiti il motociclista ha riportato un forte trauma toracico oltre a e fratture varie. E’ stato subito intubato e trasportato al Torrette di Ancona dove tutt’ora si trova nel reparto di rianimazione. Sul posto sono subito accorsi anche i famigliari, il giovane infatti pur avendo preso la residenza a Rimini vive in realtà in zona Boncio. Per quasi un’ora la Statale nel tratto che dalle Siligate sale verso il Boncio, è stata chiusa al traffico per poi essere riaperta solo quando l’eliambulanza è ripartita alla volta di Ancona, tutto il traffico nel frattempo era stato deviato verso la Panoramica San Bartolo.

 

Fonte Corriere Adriatico

Pesaro, 09 luglio 2015