“ #TURISMOSICURO” ANCHE PATTUGLIE ITALO-CROATE AL SERVIZIO DEI VILLEGGIANTI

Conferenza stampa PolaIMG_1020 IMG_1021 IMG_1024 IMG_1028 IMG_1031 Pola Esterno conf stampa

Non solo a Madrid Malaga e Ibiza, personale della Polizia di Stato del Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia-SCIP della Direzione Centrale della Polizia Criminale unitamente agli omologhi croati proseguono nell’attività di controllo e assistenza ai turisti nelle città di Rovigno, Spalato, Dubrovnik e soprattutto dell’isola di Pag.

In quest’isola, più precisamente nella località di Novalja, nota come la “Ibiza” della Croazia per i locali da ballo, si riversano migliaia di giovani, di cui numerosissimi italiani, attirati dalla presenza di deejay di fama internazionale, in occasione dei noti “Music Festival”.

Ovviamente dove c’è divertimento giovanile, collegato alla musica elettronica, si insinua anche lo spaccio di droga ed in particolare è stata individuata una nuova droga sintetica chiamata “ballon” composta da un palloncino colorato e un contenitore metallico.

Nel dettaglio l’assunzione della stessa avviene con una procedura specifica: prima si fa gonfiare il palloncino e successivamente  da questo viene inalata l’aria con la sintesi dello stupefacente (Nitroxidina), dagli effetti simili all’Extasy, quindi pericolosissima.

La maggior parte dei turisti provenienti dall’Italia arriverà in Croazia nel mese di agosto, durante il quale sono previsti i maggiori eventi dei vari International Music Festival, e dove sono presenti poliziotti di altri paesi.

E come avvenuto negli anni precedenti la presenza delle pattuglie congiunte Italo-Croate sono state, e sono apprezzate dai turisti italiani, soprattutto per la qualità dell’assistenza fornita.

Roma 10 luglio 2015