Morta la nonna, il nipote allestisce serra di marijuana nella sua soffitta

serramarijuana
Morta la nonna, ha pensato bene di allestire una serra per la coltivazione di marijuana nella soffitta della parente deceduta, in un’abitazione che sorge vicino alla sua casa di residenza, a Majano.
Forse nessuno l’avrebbe scoperta se il giovane, 20 anni, friulano, non avesse deciso di far prendere “aria” alle sue piantine, sistemandole sul terrazzo. Così facendo non è sfuggito ai controlli dei militari della locale stazione che hanno eseguito una perquisizione domiciliare scoprendo la serra in soffitta.

L’area di coltivazione era di tre metri per tre, con paravento in legno coperti per bene da carta stagnola; la serra era dotata di ventilatore e lampade con timer temporizzato, e di tutta la strumentazione necessaria per far crescere rigogliose le piante. Al momento del controllo dei militari dell’Arma, coordinati dalla Compagnia di Udine e dalla Procura friulana, sono state rinvenute tre piante, alte un metro, in infiorescenza; altre 8 piantine più piccole erano state sistemate sul terrazzo mentre in un sacco nero della spazzatura, i carabinieri hanno trovato 1,85 chili di sostanza già essiccata, pronta per essere suddivisa in piccole dosi.

Il 20enne, che non risulta essere un assuntore, è stato arrestato per coltivazione illegale e per detenzione di droga a fini di spaccio.

13 luglio 2015

fonte IlGazzettino

AP