“L’Isis invia in Europa donne tra i turisti per colpire i cristiani”

Il centro studi militari in Siria: “L’obiettivo è colpire luoghi santi e spargere la guerra religiosa contro i cristiani”

isisdonne

L’obiettivo è sempre quello: portare il terrore in Europa. E l’Isis intende farlo facendo arrivare nel Vecchio Continente le agenti della polizia femminile “Al-Khansaa” travestite da turiste.

A lanciare l’allarme è stato Fahad Al-Masri, il presidente del Centro studi per la strategia militare e la sicurezza in Siria al MailOnline.

Citando fonti interne allo Stato Islamico, Al-Masri si è detto certo che l’Isis stia organizzando l’invio in terra europea delle sue miliaziane, cui verrebbe permesso di togliere il lungo abito nero che le copre e vestire gli abiti occidentali delle turiste di tutti i giorni. In questo modo sarebbero in grado di nascondersi e di attaccare indisturbate i luoghi santi della cristianità. “Questa è la prima volta le donne vengono utilizzate in queste operazioni – ha detto Al-Masri – Sarà una sorpresa per le autorità europee che cercano gli uomini”.

“Le donne non hanno le difficoltà che hanno gli uomini per nascondersi in Paesi europei – ha aggiunto – e ci sono molte donne europee nella brigata Al-Khansaa, cosa che rende più facile per loro passare inosservate”.

Anche i motivi di una tale invasione femminile in Europa sono chiari: “Le prossime operazioni dell’ISIS in Europa – ha aggiunto l’esperto militare – saranno contro i cristiani. L’Isis vuole creare un conflitto fra cristiani e musulmani. Questo significa che ISIS cercherà di attaccare simboli cristiani in Europa. Come il Vaticano, per esempio”.

14 luglio 2015

fonte IlGiornale

AP

One thought on ““L’Isis invia in Europa donne tra i turisti per colpire i cristiani”

Comments are closed.