Pestato a sangue da quattro stranieri per essersi appoggiato alla loro auto

polizia-ambulanza-300x225
Pestato a sangue
e lasciato esanime a terra. Vittima, un triestino di 35 anni, Raul, preso a calci e pugno da quattro stranieri all’esterno della discoteca Ausonia. L’episodio è avvenuto attorno alle 4 del mattino nella notte tra venerdì e sabato scorso. Una punizione in piena regola per essersi appoggiato all’auto della banda di aggressori, senza saperlo, parcheggiata nel piazzale antistante il locale notturno.

A denunciare l’episodio è stato un amico di Raul che ha descritto i quattro aggressori parlando di una banda di venticinquenni e tutti stranieri, verosimilmente balcanici. Sul posto è intervenuta la Polizia che conferma l’episodio parlando di una lite finita male. All’arrivo della pattuglia, i quattro si erano già dileguati. Il giovane aggredito ha dovuto sottoporsi ad una serie di interventi: punti alla testa e sistemazione del setto nasale. Ora dovrà anche sostenere un intervento agli occhi.

15 luglio 2015

fonte Corriere Adriatico

AP