Eseguita dalla Polizia espulsione per motivi di sicurezza nazionale

poli 4

Alle prime ore dell’alba di oggi la Polizia di Stato e l’Arma dei Carabinieri hanno dato esecuzione al Decreto di Espulsione adottato dal Ministro dell’Interno “per motivi di sicurezza dello Stato” nei confronti di un diciannovenne originario del Marocco e residente in questa provincia. La presenza in Italia del giovane è stata infatti ritenuta una minaccia per la sicurezza nazionale e tale da agevolare organizzazioni o attività terroristiche anche internazionali.

Dopo averlo rintracciato nell’abitazione, Polizia e Carabinieri lo hanno condotto presso l’Ufficio Immigrazione della Questura di Savona per la notifica del Decreto di Espulsione del Ministro dell’Interno e del provvedimento del Questore di Savona che dispone l’accompagnamento alla frontiera.

Successivamente negli Uffici del Giudice di Pace, come previsto dalla legge, si è svolta l’udienza di convalida.

Nel pomeriggio il diciannovenne è stato condotto presso l’Aeroporto di Milano Malpensa dal quale raggiungerà il Marocco con scorta internazionale della Polizia di Stato.

Non potrà fare rientro in Italia prima di dieci anni.

 
Savona, 17 luglio 2015