Il sindaco contro chi accoglie: “Non voglio profughi”

Nel Bresciano locandine contro l’arrivo dei profughi

sindacobagnolo

A Bagnolo Mella, paesino nel Bresciano, si trovano ovunque locandine contro l’arrivo dei profughi.

La firma è quella dell’amministrazione comunale. Il sindaco Cristina Almici ha tappezzato il paese con volantini che esprimono “contrarietà all’accoglienza dei richiedenti asilo presso la nostra comunità”.

Per l’amministrazione comunale di Bagnolo Mella a causa dei tagli ai trasferimenti statali è “impossibile sostenere le esigenze di eventuali profughi”. Il messaggio del primo cittadino è rivolto anche a “privati o società che decidessero di incassare il contributo offerto dalla Prefettura di 35 euro al giorno perché a fronte di un guadagno di pochi – scrive il sindaco di Bagnolo Mella – avremmo un aggravio di natura sociale su tutta la nostra comunità”.

26 luglio 2015

fonte IlGiornale

AP