Il boss torna libero, festa su Facebook: ma il quartiere si ribella e organizza la notte bianca della legalità – VIDEO

bossvomero
«Lo sanno tutti che tuo padre è una persona perbene». «Freedom» (libertà, ndr). «Auguri, vamos!». Poi una valanga di disegnini, i fumetti che si possono accludere ai commenti e che – in questo caso – disegnano quasi sempre cuoricini rossi, pollici alzati, segni di vittoria, ma anche manine che mimano l’applauso o gonfi bicipiti come segno di potenza. Luigi Cimmino è stato scarcerato e il «suo» popolo esulta su Facebook. Plaude alla decisione facendolo come sempre a modo suo, con una valanga di «mi piace» alla notizia pubblicata anche dal sito del Mattino online e ripostata ieri sulla propria pagina da Diego Cimmino, il figlio del pregiudicato arrestato la mattina di lunedì 20 luglio dai carabinieri con l’accusa di associazione mafiosa e tentata estorsione aggravata. Ma esplode la polemica. Il Vomero si ribella. Il presidente della Municipalità Coppeto annuncia una Notte bianca della legalità per il 10 ottobre.

2 agosto 2015
AP