Minorenne rapinato in centro: individuati e denunciati i due autori.

poli 4

Nel pomeriggio inoltrato di sabato 25 luglio, sotto i portici di L.L. Isonzo, una ragazza in compagnia di un coetaneo veniva avvicinata da un individuo altrettanto giovane che le chiedeva di poter effettuare una chiamata dal cellulare della ragazza. Il giovane, dopo averne ottenuto il consenso, iniziava a conversare al telefono allontanandosi poco per volta fino a raggiungere il marciapiede dove ad attenderlo vi era un complice alla guida di una autovettura. La ragazza rendendosi conto poco per volta di quanto stava accadendo cercava di raggiungere il giovane per farsi restituire il telefono I-Phone 5s, ma invano. La Squadra Mobile avviava un’attività d’indagine volta a rintracciare il veicolo e di conseguenza gli autori del fatto reato. Dalla visione delle immagini acquisite dal sistema di videosorveglianza cittadino veniva individuato il veicolo che risultava riconoscibile da alcuni dettagli presenti sulla carrozzeria. I due autori, di nazionalità italiana, residenti a Calolziocorte e Valmadrera, G.M. e A.M., rispettivamente di 19 e 35 anni, venivano segnalati all’Autorità Giudiziaria per il reato di rapina in concorso, il 19enne anche per il reato di “Fraudolente alterazioni per impedire l’identificazione o l’accertamento di qualità personali”.
Lecco, 2 agosto 2015