Nel pesce c’è il mercurio. Più di 50 prodotti ​ritirati dal mercato in Ue

pesce-frescoSi tratta soprattutto di prodotti da pescheria, ma pure sulla frutta qualche problema c’è

L’elenco arriva dal sito Il Fatto alimentare, che raggruppa una serie di segnalazioni arrivata al Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi – alcune delle quali inviate al ministero della Salute italiano.

Cinque i prodotti che sono distribuiti anche da noi e che sono al centro di un’allerta.

Si parla soprattutto di pesce, ma non solo. Se il mercurio è stato trovato nelle fette di pesce spada in arrivo dalla Spagna, nei filetti di spada portoghesi, nel marlin blu atlantico congelato ancora una volta in Portogallo e nello spada fresco spagnolo, problemi ci sono anche per i barbecue cinesi, che conterrebbero nichel da posato.

Per altri prodotti di consumo non serve un intervento urgente. Si tratta dell’eccesso di solfiti nei gamberetti bianchi del Pacifico cotti e arrivati dalla Spagna, delle fette dispada refrigerate, ancora dalla Spagna, dove si sono rilevate tracce di mercurio, dei filetti di tonno congelato con troppa istamina, questi dello Sri Lanka e dell’eccesso di solfiti negli scampi croati. Poi i residui di pesticida nel mango fresco del Bangladesh.

6 agosto 2015

IlGiornale

ER