Diffamazione a Kyenge: dal Senato via libera a procedere su Calderoli

calderoli kyenge
Il Senato ha dato il via libera all’autorizzazione a procedere contro Roberto Calderoli per diffamazione nei confronti dell’ex ministro Cecile Kyenge. I sì sono stati 126, i no 116 no, 10 gli astenuti. Respinta invece la richiesta per quanto riguarda l’accusa di istigazione all’odio razziale. Nel 2013 l’esponente leghista disse dell’allora ministro: “Quando la vedo penso a un orango”. Poi accusò il padre della Kyenge di avergli fatto una macumba.

La richiesta di separare le due accuse al senatore era giunta in mattinata dal relatore Lucio Malan. Contro l’autorizzazione a procedere per istigazione all’odio razziale si sono espressi 196 votanti, 45 i voti a favore, 12 le astensioni.

La Giunta a febbraio si era espressa contro l’autorizzazione a procedere nel suo complesso.

 

16 settembre 2015

fonte TGCOM24