L’ex tricolore Valeria Cappellotto stroncata a 45 anni: lascia 3 figli

valeriacappellotto

Il ciclismo italiano è in lutto per la scomparsa nella notte tra il 16 e 17 settembre di Valeria Cappellotto, 45 anni compiuti il 28 gennaio, campionessa italiana di ciclismo e sorella minore della campionessa del mondo Alessandra Cappellotto.

È spirata nel letto di casa a Marano, attorniata dal marito e dai 3 figli che l’anno seguita con infinito amore negli ultimi giorni della malattia. Da tempo la signora Valeria lottava contro una malattia maligna che battuto la sua grande voglia di vivere e di vedere crescere in figli. È stata una valida ciclista su strada, azzurra, campionessa italiana in linea nel 1999.

Nel 1992 ha corso con la maglia azzurra la prova in linea su strada ai Giochi olimpici di Barcellona chiudendo 17.ma e otto anni più tardi a Sydney concluse 31.ma. Valeria ha partecipato a più campionati del Mondo, con un ottimo 5. posto a Verona nel 1999. Significativa la vittoria nel Giro della Toscana del 1998, come la doppietta nel 1995 e 1996 a Cittiglio con il Trofeo Alfredo Binda.

Nel suo palmares sono entrate anche una vittoria di tappa al Giro d’Italia e due al Tour cycliste féminin in Francia. Le esequie saranno fissate nelle prossime ore.

17 settembre 2015

fonte IlGazzettino

AP