Addio a Pietro Ingrao, uno dei padri della Repubblica. Aveva cento anni

Immagine

Fiumi di commenti e cordoglio per la morte di Pietro Ingrao, scomparso a Roma a cento anni. Dal mondo della cultura, passando per gli attori fino a Renzi, tutti ricordano colui che fino a ieri era una delle più grandi figure politiche viventi. Ingrao, storico dirigente del partito comunista e presidente della Camera negli anni ’70, era da tempo malato. Aveva compiuto cento anni il 30 marzo scorso.

Il cordoglio di Renzi: ‘Testimone scomodo e lucido del Novecento’
“Con Pietro Ingrao scompare uno dei protagonisti della storia della sinistra italiana. A tutti noi mancherà la sua passione, la sua sobrietà, il suo sguardo, la sua inquietudine che ne ha fatto uno dei testimoni più scomodi e lucidi del Novecento, della sinistra, del nostro Paese”. Così il premier, Matteo Renzi, esprime in una nota il cordoglio.

Vendola: ‘E’ stato la nobiltà della politica’ 
“E’ stato la nobilta’ della politica, l’amore per la vita, la ricerca della liberta’. E’ stato tanta parte della nostra vita. Lo abbracciamo con amore e gli diciamo: grazie, vecchio Pietro”. Cosi su twitter Nichi Vendola, presidente di SEL, rende omaggio a Pietro Ingrao.

Fonte Ansa

Roma, 28 settembre 2015