Muore mentre parla al telefono: dall’altra parte c’era la figlia

ambulanza2La pentola del pranzo era sul fuoco e lei, come ogni giorno, stava scambiando due parole al telefono con la figlia. D’improvviso il silenzio, e dall’altra parte della cornetta la disperazione crescente dalla donna che fin dall’inizio di quella conversazione aveva sentito la voce un po’ stanca della madre. «Sono caduta, ho un po’ di nausea», le ultime parole dette alla figlia Sandra.

Si è spenta così, ieri mattina, Olga Birtig, 92 anni, originaria della valle del Natisone (Udine) vedova del dottor Vittorio Abbamonte, deceduto del 1998, reduce della guerra in Russia con la Julia, e nella vita civile direttore dell’ospedale di Como.

3 ottobre 2015

IlMattino

ER