La stitichezza mattutina rende le tue giornate un inferno? Ecco come rimediare

stitichezza

Svegliarsi con il desiderio di andare in bagno ma non riuscirci portandosi per tutto il giorno quel senso di gonfiore all’addome che non aiuta di certo a vivere una buona giornata. E’ colpa della stipsi, ovvero stitichezza. Un malessere più comune di quanto si possa immaginare che può avere cause molto diverse ma sintomi molto comuni. Dr John Marshall, professore associato all’Università McMaster e gastroenterologo allo Halmilton Health Sciences afferma : “Che si riesca ad andare in bagno tre volte al giorno piuttosto che una volta ogni tre giorni, quello che più importa è che il processo si svolga con leggerezza, senza bisogno di sforzarsi -c’è il rischio di emorroidi. I motivi più comuni sono una scorretta dieta alimentare, con carenze di fibre, poca acqua e troppi carboidrati. Ma anche lo stress, l’ansia e spesso anche i farmaci come certi antidepressivi, antipsicotici, alcuni antipertensivi, medicinali anti-Parkinson e, molto comunemente, dagli oppioidi, come la morfina. Cosa fare per porre rimedio a questo disagio? Ecco qualche consiglio utile che può aiutare ad alleviare i sintomi della stipsi:

Assicurati di avere a portata di mano:

  • Verdura, ortaggi, frutta, cereali, legumi
  • Acqua
  • Semi di lino
  • Infuso di malva e di senna
  • Cominciare con un’abbondante colazione mattutina scegliendo uno o più tra i seguenti cibi:
    1. Fiocchi d’avena;
    2. Yogurt;
    3. frutta fresca (albicocche, fichi, prugne, kiwi, pere);
    4. Latte.
    Il caffè è ammesso, purché sia consumato in quantità limitata, poiché potrebbe stimolare i bisogni fisiologici.
    Un’ottima ricetta da preparare velocemente al mattino può essere una tazza di yogurt con fiocchi di cereali e frutta fresca tra quella indicata, dolcificata con miele o zucchero di canna integrale.
  • A pranzo è preferibile adoperare pasta o riso integrali, piuttosto che raffinati. Stessa regola vale per il pane. Accompagnare sempre il primo con una base di verdure, perché apportano una discreta quantità di acqua e di fibre.
    Un bel piatto di pasta condita con zucchine oppure fagiolini, spinaci, bietole, è l’ideale per contrastare lastipsi. Le verdure possono essere lessate, frullate o ridotte a pezzetti e condite conolio extravergine d’oliva e formaggio grattugiato.
    Mangiare la frutta possibilmente fuori dai pasti.

    A cena, abbinare sempre al secondo piatto un contorno di verdure cotte oppure un passato caldo e denso. Funghi e zucchine, ad esempio, non solo sono un valido aiuto per la stitichezza, ma si offrono alle preparazioni più variate e gustose: ripieni al forno con mollica di pane e formaggio filante; arrostiti e condite con olio, aceto balsamico, menta fresca e sale; lessati e ridotti in crema con aggiunta di ricotta o latticino cremoso, parmigiano e un filo di olio a crudo.

    Assumere regolarmente legumi come fagioli, lenticchie, soia, ceci, orzo e farro, sia sotto forma di minestre che aggiunti a un’insalata fredda oppure gustati da soli con un po’ di olio e qualche foglia di salvia o di alloro.
    Ricordarsi, infine, di bere tanta acqua oligominerale.

    Non dimenticare mai:

    • Ridurre il consumo di carne, dolci, salumi e insaccati
    • Consumare tisane e infusi di erbe aromatiche
    • La maggior parte dei farmaci da banco sono sicuri, purché siano rispettate le indicazioni del foglio illustrativo. Abusarne però può portare all’intestino pigro. I lassativi dovrebbero essere l’ultimo rimedio da provare; prima di tutto si dovrebbe regolare lo stile di vita. Ci sono diversi tipi di lassativi: i lassativi “di massa” o idrofili (che si gonfiano con l’acqua aumentando il volume delle feci, facendole scivolare più facilmente attraverso il tratto intestinale- attenzione: si devono prendere con tanta acqua, altrimenti si otterrà l’effetto contrario); i lassativi osmotici e salini, che richiamano l’acqua nell’intestino favorendo la formazione di feci morbide; i lassativi stimolanti, che provocano delle contrazioni muscolari nel tratto intestinale facilitando l’espulsione delle feci. I clisteri fatti in casa sono utili in caso di stitichezza acuta. Anche le supposte possono aiutare, però esse svuotano solo la fine del colon. Comunque, prima di provare qualsiasi lassativo è meglio consultare il medico o il farmacista.

     

4 ottobre 2015

fonte retenews24