+++ PERICOLO LEUCEMIA con ANTIBIOTICI +++ Lo scienziato: “Se contengono questa sostanza non li prendete”

pillole
L’aspartame, noto sostituto dello zucchero classico, non si trova esclusivamente nei prodotti alimentari, oltre 6mila. Anche in 500 farmaci, di cui alcuni per bambini, presentano la sostanza nella composizione. Nonostante l’autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) sostenga che l’aspartame è sicuro, molte ricerche affermano il contrario. Il Direttore Scientifico dell’Istituto Ramazzini di Bologna Morando Soffritti ha spiegato all’Adnkronos: “E’ un agente cancerogeno? Sì, diversi nostri studi l’hanno dimostrato. Nell’ultimo periodo fortunatamente il consumo è diminuito ma resta nei farmaci antitosse e negli antibiotici tanto che consiglio, quando si acquistano, di chiedere che dentro non ci siano dolcificanti artificiali”.

Un allarme importante quello lanciato dal medico che parte con uno studio del 997: “Il primo nostro studio fu sui ratti, la vita degli animali durò tre anni, tre anni e mezzo, analizzammo i tessuti e nel 2005 pubblicammo i primi risultati. E’ emerso un effetto leucemogeno dell’aspartame soprattutto nelle femmine, oltre a un aumento significativo di tumori renali e del sistema nervoso periferico in particolar modo dei nervi craniali”.

Un secondo esperimento, spiega ancora all’Adnkronos, venne fatto nuovamente sui ratti dall’inizio della vita fetale fino alla loro morte: “Qui l’incidenza di linfomi e leucemie fu ancora più elevata sia nei maschi che nelle femmine: numerosi i casi di tumori nella mammella”

Lo studio, successivamente, passò ad un gruppo di epidemiologi dell’università di Harvard che analizzò 50mila donne e 40mila uomini che assumevano bevande dietetiche contenenti aspartame. “Gli uomini, che ne bevevano più di una al giorno – ha aggiunto – avevano un aumento significativo di linfomi non Hodgkin e di mieloma multiplo”.

29 ottobre 2015

fonte retenews24