Prof uccisa mentre faceva jogging: ergastolo al muratore killer

Immagine

L’uomo aveva tentato di stuprarla in un parco. Il cadavere fu ritrovato 40 giorni dopo la scomparsa della donna.

Il Gup di Cassino, Angelo Valerio Lanna, ha condannato all’ergastolo Antonio Palleschi il muratore che ha ucciso Gilberta Palleschi (sua omonima), la professoressa di 57 anni di Sora scomparsa mentre faceva jogging e ritrovata morta circa un anno fa in un dirupo a Campoli Appenino. La vittima era stata ritrovata dopo quaranta giorni di ricerche con battute in tutta la zona. La sentenza è stata emessa al tribunale di Cassino.

Corpo fatto ritrovare dal killer – Era stato lo stesso muratore 43enne, all’epoca dei fatti, a far ritrovare il cadavere di Gilberta Palleschi. La professoressa di inglese, amante del jogging, aveva reagito a un tentativo di stupro ed è stata prima picchiata a calci e pugni per poi essere finita a pietrate in testa. L’omicida è stato incastrato da un testimone, una donna, che lo ha visto caricare il cadavere di Gilberta Palleschi nel bagagliaio di un’auto. Il successivo incrocio delle celle telefoniche hanno poi messo in un angolo Antonio Palleschi che incalzato dai carabinieri ha confessato.

 

Fonte TGCOM24

Roma, 30 ottobre 2015