Sara, 17 anni, sul letto dalla nascita Vive intubata e parla con gli occhi: «Ogni giorno spero non sia l’ultimo»

 

Sara Pavan ha 17 anni. Abita a San Martino di Venezze, un piccolo paese alla periferia di Rovigo. E’ affetta da una grave forma di SMA, una malattia che colpisce le cellule nervose del midollo spinale. Significa che Sara non può muoversi. Dalla nascita vive su un letto, attaccata alle macchine, riesce a parlare attraverso un puntatore ottico.

Lo scrittore rodigino Mattia Signorini l’ha intervistata in esclusiva per Il Gazzettino. «Io non mi sento né ammalata né diversa: mi sento una persona normale. So che non posso camminare, però non gli do il peso che ci danno le persone. La vita mi ha insegnato che devo affrontare ogni giorno come se fosse l’ultimo, con la speranza però che non sia mai l’ultimo. Se posso farlo io, allora possono farlo tutti».

4 novembre 2015

fonte IlGazzettino

AP