Il parroco vieta agli alpini il cappello durante i funerali del presidente Ana

alpino
E’ polemica a Vicenza dove il parroco di un quartiere cittadino, don Guerriero Benin, alla guida della parrocchia di Laghetto, una delle comunità più numerose, durante un funerale ha vietato agli alpini di entrare in chiesa con il cappello. Lo stesso parroco, secondo quanto riporta oggi un quotidiano locale, non ha permesso neppure che lo stesso cappello venisse posto sopra la bara, ma lo ha fatto appoggiare a terra, vicino ai fiori.

Il fatto, avvenuto l’altra mattina durante l’ultimo saluto ad Antonio Conca, una “penna nera” molto conosciuta in città, è stato commentato con amarezza dal presidente dell’Ana di Vicenza, Luciano Cherobin e degli altri gruppi delle penne nere. Da parte sua don Benin si è difeso sostenendo di “aver seguito alla lettera quelle che sono le procedure ufficiali, impartite dalla Chiesa, durante i funerali”.

5 novembre 2015

fonte IlGazzettino

AP

One thought on “Il parroco vieta agli alpini il cappello durante i funerali del presidente Ana

  1. il solito grido allo scandalo . Da sempre i militari, dal semplice coscritto al generale di corpo d’ armata, in chiesa sono entrati a capo scoperto. Non si capisce perché gli Alpini debbano fare eccezione

Comments are closed.