Uccide il figlio disabile e s’impicca. Lascia un biglietto “Scusate il gesto folle”

AMBULANZA CARA
È un omicidio-suicidio, secondo i primi accertamenti, la tragedia di Suzzara. Luigi Santachiara, 88 anni, si è ucciso impiccandosi al balcone di casa, ma prima avrebbe tolto il respiratore al figlio Paolo, disabile. Quindi gli avrebbe messo un cerotto sulla bocca e sul naso, lasciandolo nel letto agonizzante. L’anziano ha lasciato un biglietto: «Scusate del gesto folle».

Dalle prime indagini è emerso che l’anziano, dopo aver lasciato agonizzante il figlio Paolo, 51 anni, dalla nascita costretto su una sedia a rotelle, è uscito sul balcone per impiccarsi. Il tutto è avvenuto nelle prime ore di questa mattina. Il biglietto lasciato dall’88enne (“scusate del gesto folle”), trovato in casa da carabinieri e vigili del fuoco, era indirizzato ai familiari.

5 novembre 2015

fonte Corriere Adriatico

AP