“VALERIA ERA MERAVIGLIOSA”. I GENITORI: “MANCHERÀ A NOI E A TUTTA ITALIA”

valeriamorta“Quello che a me preme e a mio marito è un ricordo di nostra figlia Valeria che era una persona meravigliosa. Se questo ricordo può essere diffuso, questo forse è l’unica cosa che ci preme da dire. Quello che è successo verrà poi appurato”. Queste le parole che Alberto e Luisa Solesin, i genitori di Valeria, la ragazza di cui poche ore fa è stata confermata la morte nell’attentato al Bataclan di Parigi, hanno voluto affidare alle telecamere, in un video-commento trasmesso a Domenica Live. “Noi porteremo sempre nel cuore nostra figlia nel suo essere figlia, persona, cittadina, studiosa. – dice la madre di Valeria – Era una persona meravigliosa, ci mancherà molto e mancherà molto, potrei dire, anche al nostro Paese. Persone così sono persone importanti. Era simpatica, spiritosa, ma questo ve lo diranno i suoi amici”. MATTARELLA: “VALERIA IL FUTURO D’EUROPA”. PROCURA DI ROMA APRE FASCICOLO SULLA MORTE La Procura di Roma ha aperto un fascicolo sulla morte di Valeria Solesin, la giovane che l’altra sera era al Bataclan di Parigi per seguire un concerto rock. Gli accertamenti avviati a Piazzale Clodio vertono anche sul ferimento di due cittadini residenti a Senigallia. Gli inquirenti sono in stretto contatto con la Farnesina. RENZI: “BORSA DI STUDIO IN SUO NOME” Esprimo il «cordoglio del governo e di tutti noi alla famiglia di Valeria. Credo che non ci siano parole, faremo di tutto per ricordare questa giovane ricercatrice. Penseremo con la famiglia un modo, magari una borsa di studio». Lo afferma il premier Matteo Renzi dal G20 di Antalya. «Ho sentito poco fa la famiglia Solesin per esprimere il cordoglio del governo e di tutti noi. Ho parlato con la mamma Luciana, il padre Alberto e il fratello Dario per far loro le condoglianze», spiega ancora il presidente del Consiglio. «Non ci sono parole, e lo dico da padre, per chi perde un figlio. Faremo di tutto per ricordare questa giovane ricercatrice che studiava alla Sorbona e studieremo con la famiglia un modo per ricordarla, magari una borsa di studio che valorizzi le sue qualità straordinarie», aggiunge. CIAO VALERIA”, L’ADDIO SU TWITTER Dolore per la scomparsa di Valeria Solesin, la studentessa veneziana che si trovava al teatro Bataclan durante l’attacco terroristico di venerdì sera, viene espresso sui social network in questi minuti. Dopo la notizia della morte di Valeria, in tanti in questi minuti stanno affidando a Twitter il proprio cordoglio per la scomparsa della studentessa veneta. «Addio #ValeriaSolesin ennesima vittima del #terrore. #ionondimentico #Prayers4Paris», si legge in uno delle centinaia di tweet che si stanno susseguendo. «Ciao #ValeriaSolesin colpendo te hanno violato l’innocenza. Umanità sempre più bestiale», scrive un altro utente. «Un altro angelo è ingiustamente volato in cielo troppo presto..che possa riposare in pace», si legge in un altro tweet. Precedentemente avevano voluto esprimere, tramite i social network, il proprio cordoglio per la scomparsa di Valeria, che era stata anche volontaria di Emergency, anche Gino e Cecilia Strada.

15 novembre 2015

Leggo

ER