Gentiloni alla Camera: ‘L’Italia deve fare di più contro l’Isis’

Immagine

Nella lotta al terrorismo e all’Isis “dobbiamo fare di più, prendere l’impegno tra di noi che faremo di più come Paese, è il momento”. Lo ha detto il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni, alla Camera, dopo gli attentati di Parigi.

Il capo della diplomazia italiana ha sottolineato che “l’Italia deve svolgere un ruolo sempre più importante nel contribuire all’orientamento politico della coalizione anti-Isis e facilitare una transizione politica in Siria senza lasciare vuoti che possano essere riempiti da terroristi”.

Impegnati per snidare terroristi ovunque- “Lavoreremo per snidare terroristi ovunque cerchino di infiltrarsi, ma senza fare confusione tra le migliaia di persone in fuga dalle guerre”. Così il ministro Paolo Gentiloni alla Camera sugli attentati di Parigi, aggiungendo che “combatteremo per difendere i nostri valori non dichiarando guerra all’Islam, ma ai rinnegati”.

Colpiti anche noi, reagiremo uniti – “I nostri fratelli francesi sono stati colpiti per la seconda volta quest’anno e ci sentiamo colpiti anche noi. Reagiremo uniti insieme”. Lo ha detto il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni alla Camera dopo gli attentati di Parigi.

Alfano: difficile prevenire attacchi a ‘soft target’ – “E’ aumentato il grado di temibilità della minaccia jihadista. Gli obiettivi nuovi colpiti a Parigi (‘soft target’ come ristoranti, stadi, luoghi di aggregazione) mostrano l’imprevedibilità del pericolo e rendono più ardua la prevenzione ed il contrasto”. Lo ha detto il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, nella sua informativa alla Camera sui fatti di Parigi, sottolineando che si tratta di “un attacco al nostro stile di vita”.

Alfano, in Legge Stabilità più fondi a sicurezza – “Nella Legge di stabilità emerge la consapevolezza che bisogna riconsiderare in meglio, dopo alcuni anni già col segno più, le risorse da destinare alla sicurezza per adeguarle alle minacce terroristiche”. Lo ha detto il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, nella sua informativa alla Camera sui fatti di Parigi.

Fonte Ansa

Roma, 17 novembre 2015