“On est tous Paris” NON APRITE QUESTO MESSAGGIO. VIRUS MICIDIALE – E’ GRADITA LA CONDIVISIONE

2023577821_B977086621Z.1_20151116185930_000_GRT5KCIEQ.1-0

Lo apprendiamo da un sito francese, è l’ultima trovata per rubare dati da computer e cellulari:

Ogni tragico evento, i social network drenante loro un sacco di voci e disinformazione. Molti dei nostri colleghi, come Le Monde o MetroNews, hanno anche indicato il “falso” che circola su Internet dal momento che gli attentati che hanno insanguinato la capitale.

Ma questo Lunedi, 16 novembre è la diffusione di un altro “bufala” che deve incitare la vigilanza. Il messaggio in questione, non dissimile da quella che è stata svolta al momento degli attacchi di Charlie Hebdo, seguito avvertimento:

“Si potrebbe ricevere una e-mail chiamato” tutti Paris “che è ampiamente diffuso dal fine settimana. In questo messaggio una foto bambino con un braccialetto di nascita in cui si dice” siamo tutti PARIS “che richiede . cliccare sulla foto !!! NON CLICCARE questo contiene malware (virus) che può togliere dal telefono o dal computer di controllo del messaggio e recuperare tutti i dati e le password [Fonte :. Cyber ​​Service Crimine ministero francese della Difesa]. Quindi, inviare questo messaggio ai vostri contatti. È urgente e sta andando molto veloce, ca circola da Domenica. La conferma di queste informazioni è stata trasmessa su Europe 1 stamattina (sic).

Inviato via email o copiato e incollato a volontà su Facebook e Twitter, il messaggio si diffuse a macchia d’olio. Uno dei giornalisti HuffPost anche ricevuto l’avviso via SMS.

Solo che, come è stato il caso, al momento degli attacchi nel mese di gennaio, si tratta di un falso allarme. Ecco perché.

  • “La conferma di questa informazione è stata trasmessa su Europe 1”

“Le informazioni” sarebbe stato “confermato” da Europe 1 … Davvero? Una brevevisita al sito della radio può rendersi conto rapidamente che no, non c’è traccia di un tale avvertimento. Se fosse così grave, difficile immaginare che l’Europa 1 non serve né la sua pagina di Facebook o il suo account Twitter per diffondere la “info” di prima importanza.

  • “Il dipartimento criminalità informatica del ministero francese della Difesa”

Per dare una dimensione seria, dice il messaggio in questione derivano le sue informazioni dal “dipartimento criminalità informatica del ministero francese della Difesa.” Solo che si può guardare tutto quello che volete, il famoso “servizio” non esiste. Ciò che esiste, tuttavia, è l’Agenzia Nazionale per la Sicurezza dei Sistemi Informativi (ANSSI).

E quando vai sul suo sito web, appare alcun riferimento a questa e-mail malevoli.Anche se le istruzioni di sicurezza sono assegnati direttamente dalle autorità, usano i loro consueti canali (certificati social network, notizie, ecc) per mettere in guardia circa la situazione.

  • La forma del messaggio

Avrete probabilmente notato, questo avviso è farcito con l’ortografia e la coniugazione. Un altro segno dimostrando che è in alcun modo una informazione ufficiale, ma una bufala da zero. Idem per quanto riguarda la forma del messaggio.L’uso di lettere maiuscole su parole o WEEKEND PARIS, dovrebbe incoraggio a essere vigili in quanto i media identificati e gravi, così come i servizi istituzionali soddisfare le regole tipografiche.

Un altro difetto della forma, il messaggio allarmante che spesso tradisce la sua origine. “Attenzione anche di informazioni ansia (tipo ‘non prendere la metropolitana, un amico ha detto di un altro amico che la polizia si aspettavano più attacchi”, un messaggio che si trasforma a quanto pare da Sabato mattina) è possibile riceverà via SMS, vicino ai messaggi, ecc, che spesso si rivelano indiscrezioni inoltrati per gradi senza fonte di reale “, riassumere i nostri colleghi del Mondo che hanno pubblicato una guida per navigare.

Ma allora, vuol dire che la posta “tutti Paris” non esiste e che non è pericoloso? Come spiegato nel sito Hoaxbuster al momento degli attacchi nel mese di gennaio, le cose sono un po ‘più complicato.

Un allarme gemella a quella liberata dopo Charlie

Dopo l’attacco di Charlie Hebdo, lo stesso avviso era in viaggio con, ancora una volta, un avviso circa la foto del bambino stesso. Il sito specializzato in truffe spiegato al momento: “Non è assolutamente possibile installare un virus registrando una immagine (.jpeg, .png, .gif per i formati più comuni) sul disco rigido Que. questa immagine viene dal file allegato al compagno di posta elettronica o una pagina web.”Tuttavia, non è impossibile che il malware si nasconde in un messaggio come questo e lui viene inquinano il computer. Ma non poteva installare se si fa clic sul fermo immagine, che prevede il lancio di un video e una finestra pop-up richiede di cliccare su “OK” per sbloccare detto video.

Ma dovrebbe essa che questa famosa e-mail con una circolare del malware bene … Perché, nonostante i tanti messaggi di avviso, no screenshot di questo misterioso messaggio attualmente in circolazione sui social network.

17 novembre 2015

Huffingtonpost

ER