ALLARME BOMBA IN ITALIA SU UN BUS. LA SCOPERTA DEI CARABINIERI

Paura mercoledì mattina su un autobus dell’Atm in servizio a Cusano Milanino, in provincia di Milano. Un passeggero è sceso dimenticando sul mezzo una busta contenente un carburatore e alcuni cavi elettrici. Gli altri passeggeri hanno dato l’allarme: sul posto sono intervenuti i carabinieri e gli artificieri, ma non c’era alcun pericolo.

artificieri

L’allerta dopo gli attentati terroristici di Parigi rischia di trasformarsi in psicosi. Ne è ulteriore riprova quanto avvenuto mercoledì mattina alle porte di Milano, dove un allarme bomba su un autobus dell’Atm si è rivelato essere stata una semplice dimenticanza da parte di un signore di 50 anni. Questi i fatti: l’uomo era a bordo del bus 728 e stava trasportando con sé un pezzo della moto del figlio, precisamente un carburatore, parte del motore. Arrivato alla sua fermata, in via Unione a Cusano Milanino, paese alle porte del capoluogo famoso anche per aver dato i natali a Giovanni Trapattoni, il 50enne è sceso dall’autobus, dimenticando però all’interno la busta col carburatore.
In azione gli artificieri

La presenza nel sacchetto abbandonato di alcuni cavi elettrici e di benzina – che serviva per pulire bene il pezzo, come ha chiarito l’uomo successivamente – ha fatto subito scattare l’allarme da parte degli altri passeggeri e dell’autista del mezzo. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e gli artificieri, cui però è servito poco tempo per rendersi conto che quello che si trovavano davanti era un semplice pezzo di un motore. Nel frattempo, lo sbadato 50enne si è accorto della sua dimenticanza e ha provato a chiedere all’autista di un altro autobus come poter fare a recuperare il pacco. Era però troppo tardi: l’allarme era ormai stato dato. Al 50enne non è rimasto che scusarsi per la sua sbadataggine.

18 novembre 2015

fonte FanPage