Rifugiati, il “no” della Camera Usa all’accoglienza voluta da Obama

camera usa

L’American Security Against Foreign Enemies Act è stato approvato con il voto favorevole dei repubblicani e di 47 democratici.

La Camera degli Stati Uniti ha dato l’ok all’American Security Against Foreign Enemies Act, un provvedimento che blocca l’accoglienza dei rifugiati siriani e iracheni. Nonostante il veto a tutte le leggi contrarie al programma di accoglienza del presidenteBarack Obama, la misura è stata approvata con 289 voti a favore – tutti i repubblicani e 47 democratici – e 137 contrari. L’American Security Act ora passa al vaglio del Senato. La legge impone come condizione che il segretario alla Sicurezza interna, il direttore dell’Fbi e quello dell’intelligence nazionale, certifichino che un rifugiato non rappresenti una minaccia per la sicurezza nazionale. La certificazione, che si aggiunge al severo sistema di verifiche già in atto con screening che durano 18 mesi, di fatto blocca il programma di accoglienza dei rifugiati annunciato a settembre da Obama.
Fonte tgcom

Roma, 20 novembre 2015