La COMUNICAZIONE della POLIZIA: “Metti in sicurezza il tuo account facebook…”

sicurezzafacebook
Come mettere al sicuro l’account Facebook.Può piacere o no ma Facebook è il social più diffuso e in quanto tale attira l’attenzione di cybercriminali e malintenzionati. Essendo molto utilizzati, gli account Facebook sono tra i target principali negli attacchi di phishing ed è dunque bene capire come migliorare la sicurezza, imparando a rendere meno vulnerabile il proprio account utilizzando le impostazioni di privacy e sicurezza.Impostazioni.Portandosi (da un browser web) nella sezione “Impostazioni” di Facebook e selezionando la voce “Protezione” è possibile scegliere varie opzioni in grado di rendere più sicuro l’accesso. L’opzione “Avvisi di accesso”, ad esempio, permette di ricevere un avviso quando qualcuno accede al proprio account da un nuovo dispositivo o browser diverso dal solito. Cliccando su “Modifica” è possibile indicare in che modo ricevere gli avvisi (es. via mail) quando qualcuno accede all’account da un nuovo dispositivo o browser.
L’opzione “Approvazione degli accessi” permette di sfruttare il telefono come un livello aggiuntivo di sicurezza per impedire ad altri di entrare nel proprio account. Cliccando su “Modifica” è possibile specificare la richiesta di un codice di sicurezza per accedere al proprio account da un browser sconosciuto (es. da un computer sconosciuto o un telefono che non è mai usato prima).La sezione “Contatti fidati” permette di specificare quali sono gli amici o amici che possono aiutarci qualora dovessimo avere dei problemi nell’accedere all’account.Da “i tuoi browser e i contatti fidati” è possibile visualizzare quali sono i browser e le applicazioni per le quali non è necessario confermare l’identità.
Dalla sezione “Dispositivi da cui si è effettuato l’accesso” è possibile controllare e gestire da dove è stato effettuato l’accesso su Facebook visualizzando l’ultimo accesso, il luogo e il tipo di dispositivo usato. Se notiamo dispositivi o posizioni non familiari possiamo fare click su “termina attività” per interrompere la sessione.L’opzione “Contatto erede” permette di specificare un familiare o un amico che si occupi del proprio account, in caso dovesse succederci qualcosa. Questa persona sarà in grado di compiere alcune azioni, tra cui fissare un post in alto nel diario, rispondere a nuove richieste di amicizia e aggiornare l’immagine del profilo. Non sarà in grado di creare nuovi post a nome nostro o vedere i nostri messaggi.Privacy
Facebook integra una specifica sezione per la privacy. È possibile indicare chi può vedere i post (tutti o solo gli “amici”), controllare i post nei quali siamo taggati, specificare chi può contattarci (inviare richieste di amicizia): tutti o amici degli amici. È anche possibile specificare chi può cercarci usando l’indirizzo email (tutti, amici degli amici, amici), chi può cercarci usando il numero di telefono eventualmente indicato, specificare se i motori di ricerca esterna a Facebook possono o no reindirizzare al proprio profilo.Impostazioni del diario.Dalla sezione “Diario e aggiunta di tag” si possono specificare impostazioni su chi può aggiungere cose sul proprio diario, specificare se si desidera controllare i post in cui si è taggati prima che vengano visualizzati sul proprio diario, chi può vedere quanto pubblicato, gestire i tag aggiunti dalle persone e i suggerimenti dei tag. Disattivando il controllo dei tag è possibile evitare di dover rivedere i tag che gli amici aggiungono ai propri contenuti prima che vengano visualizzati su Facebook. Quando qualcuno che non è tra i nostri amici aggiunge un tag a uno dei nostri post, verrà sempre chiesto di controllare il tag.Gestire i blocchi.Dalla sezione “Blocco” è possibile gestire la “lista limitata”, una lista con restrizioni di persone che possono vedere solo le informazioni e i post pubblici. Facebook non invia una notifica ai propri amici se questi sono aggiungiti alla lista con restrizioni. Il blocco utente impedisce alle persone di vedere le cose pubblicate sul proprio diario; le persone bloccate non possono taggarci, invitarci agli eventi o ai gruppi, avviare una conversazione con noi o aggiungerci agli amici. Similarmente il locco di inviti alle applicazioni permette di ignorare automaticamente tutte le richieste per applicazioni che t inviate da alcune persone. . Per bloccare gli inviti da parte di un amico specifico, basta fare clicca sul link “Ignora tutti gli inviti da questo/a amico/a” sotto l’ultima richiesta ricevuta da quella persona. Il blocco applicazioni permette di impedire a queste di contattarci per ottenere informazioni non pubbliche su di noi tramite Facebook.

23 novembre 2015

fonte Unavitadasocial