Dieci lunghi mesi contro la malattia, Lucia stroncata a 17 anni dal tumore

Lucia Svetlana in una foto su facebook

Contro la malattia ha lottato per dieci lunghi mesi. Lucia Svetlana Colacino si è arresa, a 17 anni, al male. Un tumore al cervello, per il quale aveva già subito un’operazione al San Bortolo. Studentessa dell’alberghieroArtusi, Lucia Svetlana viveva a Recoraro con la mamma Bertilla e il papà Vincenzo.

Oggi Recoaro alle 15 darà nella chiesa arcipretale l’estremo saluto alla sua giovane figlia, nata in Russia e adottata in Italia quando aveva pochi anni.
Ha lasciato un grande vuoto tra coloro che la conoscevano e le volevano bene, e la traccia di una passione artisticache si ritrova nelle opere grafiche che pubblicava sul suo profilo facebook, accompagnandole con citazioni e corte frasi di effetto.

“Bei tempi, non ci sono mai bei tempi. Ci sono tempi duri e tempo un po’ meno duri” scriveva riprendendo Bukowski un mese fa. E ancora, pochi giorni dopo, “Nuoto, ma non trovo la riva, affogo in quella che chiamo vita”.

Nella sua scuola si ricorda il suo sorriso, la sua capacità di tenere i contatti con gli amici e i compagni anche durante la malattia, la sua apertura verso tutti. “La verità è che non c’ è verità – scriveva in un altro suo post citando il cantautore Kurt Cobain -. Che nessuno se ne va mai per davvero e nessuno resta per sempre”.

24 novembre 2015

IlGazzettino

ER