Tunisino pronto a uccidere la moglie e al martirio: Alfano firma il decreto di espulsione

VIOLENZA
Il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, ha firmato il decreto di espulsione di un tunisino residente in Brianza. «Con quella di oggi – afferma Alfano – sono sessanta le espulsioni eseguite dalla fine del mese di dicembre. Grazie al lavoro che abbiamo fatto e ai nostri sistemi di sicurezza e prevenzione, è stato possibile intercettare, in un ristrettissimo contesto, le sue parole intrise di sentimenti di odio nei confronti dell’Occidente e la sua disponibilità a realizzare un’azione di martirio e persino a uccidere la moglie italiana, dalla quale era separato, temendo che potesse fare convertire al Cristianesimo i figli minori a lei affidati».

«Noi – ha concluso Alfano – garantiamo la libertà di culto e tuteliamo chi intende professarla, ma espelliamo chi non rispetta le leggi del Paese che lo ospita e in cui vive».

 

24 novembre 2015

fonte IlMessaggero