Prende un caffè al bar e si vanta di possedere delle armi: arrestato

cara 4

I carabinieri della Compagnia di Torino Oltre Dora hanno arrestato un 38enne, abitante a Torino, già in affidamento in prova ai servizi sociali, per detenzione illegale di armi e munizioni. L’uomo si è vantato al bar di avere pistole e fucili a casa. Poco dopo, i militari hanno bussato alla sua porta e hanno sequestrato, nascoste nei mobili e nel magazzino, una pistola marca “sm” calibro 6,3, un fucile monocanna, sprovvisto di marca, cal. 12, una scatola contenente 28 cartucce cal. 6,35 marca “Fiocchi”, 11 cartucce a pallini cal. 12 marca “cheddite” mod. “luxor”, 4 cartucce cal. 12 marca “fiocchi”, 11 cartucce cal. 3,57 magnum marca “imi”, un passamontagna in lana colore nero, 2 scaldacollo di colore nero, giubbotto catarifrangente giallo e blu, con la scritta “Poste Italiane” e vestiario vario di Poste Italiane. Nessuna delle armi risulta censita in banca dati. Sono in corso verifiche sulle armi per capire da dove arrivino e se siano stare rubate. E accertamenti balistici sulle armi per verificare se siano già state usate, cioè se abbiano già sparato e in quali occasioni. L’abbigliamento di Poste Italiane sequestrato potrebbe essere stato utilizzato per commettere delle truffe. È su questi aspetti che in queste ore si sta concentrando il lavoro dei carabinieri.

Torino (TO), 25 novembre 2015